Home » Tre giorni di incontri letterari. Torna BookWeek in Valbelluna

Tre giorni di incontri letterari. Torna BookWeek in Valbelluna

Corriere delle Alpi 

Dal 5 giugno a Borgo Valbelluna si accendono i riflettori sul mondo della letteratura con la nuova edizione della BookWeek. Protagonisti tre autori d’eccellenza – la nutrizionista Lucilla Titta, l’astrofisica Sandra Savaglio e il sociologo Domenico De Masi – che accompagneranno i presenti in tre serate, rispettivamente a Lentiai, Mel e Trichiana, presentando le loro ultime fatiche editoriali. Gran finale con il premio letterario nazionale “Trichiana Paese del Libro”, giunto alla sua 29esima edizione. In finale dieci racconti dal tema “La notte”. 

Così commenta l’iniziativa Carlo De Rogatis, commissario prefettizio del neonato Comune di Borgo Valbelluna: «Esprimo viva soddisfazione per il prossimo avvio della sesta edizione di BookWeek che accompagnerà il premio letterario nazionale “Trichiana Paese del Libro”. Seguendo le tracce delle passate edizioni, sono state organizzate tre serate di grande valore e qualità, questa volta privilegiando la letteratura scientifica con taglio divulgativo, adatta a ogni tipo di pubblico». Ad aprire la rassegna sarà Lucilla Titta, ricercatrice all’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, nutrizionista e coordinatrice del progetto SmartFood, nonché autrice de “La dieta del maschio” (Rizzoli, 2018). Mercoledì 5 giugno, alle 20.30 nel palazzo del Nuovo Oratorio di Lentiai parlerà di “Scienza in tavola”: sono tante – troppe – le false credenze che circondano ciò che mangiamo. Alcune diete sono inefficaci, altre possono essere addirittura dannose per la nostra salute. Per questo è importante seguire quello che l’evidenza scientifica insegna: Lucilla Titta accompagnerà alla scoperta di cosa mangiare per vivere meglio e a lungo. Conduce la serata Silvia Pittarello, giornalista de Il Mattino di Padova. Venerdì 7 giugno sarà “La notte delle stelle” con Sandra Savaglio, astrofisica di fama internazionale e autrice di “Tutto l’universo per chi ha poco spazio-tempo” (Mondadori, 2018), libro finalista al Premio Galileo 2019. Un viaggio nell’infinito sopra di noi fra buchi neri, stelle nane, onde gravitazionali e future missioni spaziali: Sandra Savaglio racconterà tutto ciò che si sa e che non si sa del nostro universo. Fino alle domande che continuano, e continueranno, ad appassionare gli esseri umani davanti all’infinità del cosmo. L’appuntamento è alle 20.30 nella sala Affreschi del municipio, in Piazza Papa Luciani a Mel. A condurre l’incontro Marcella Corrà, caporedattore del Corriere delle Alpi. Nella giornata conclusiva della rassegna, sabato 8 giugno, vi sarà l’assegnazione del premio letterario “Trichiana Paese del Libro”, in programma alle 17.30 nella San Felice in piazza Merlin a Trichiana. Il premio, giunto ormai alla sua 29esima edizione, ha visto quest’anno la partecipazione di un centinaio di racconti provenienti da tutta Italia con al centro il tema “La notte”. In finale 10 racconti selezionati dalla giuria: “Prima del coprifuoco” di Davide Bacchilega, “Corsi e ricorsi. Ricerchiando la Storia” di Martina Da Pian, “Nessuna notte è troppo lunga” di Riccardo Landini, “La notte dell’anima” di Marco Paganini, “Il viaggiatore di libri” di Carlo Parri, “Buio dentro” di Guergana Radeva, “Per fortuna è passata” di Katia Tormen, “Notte d’inverno” di Elisa Sitta, “La notte” di Giovanna Valentini, “L’uomo che restituì la notte” di Nicola Zannol. Condurrà la cerimonia Guido Beretta. Dopo la premiazione, alle 21 sempre nella sala San Felice sempre a Trichiana, l’evento di chiusura della BookWeek, condotto da Antonio Maconi, fondatore di Goodnet. Nel 2030 quasi due miliardi di persone andranno in vacanza. Ci spostiamo in continuazione e per motivi diversi: per lavoro, per rilassarci, per vedere posti nuovi o perché non si ha di meglio da fare. Ma per dove ci imbarcheremo tra dieci anni? Che impatto avrà questo continuo via vai di persone sulle vite dei paesi più ambiti come l’Italia? A “Destinazione Belpaese” prova a dare una risposta con Domenico De Masi, sociologo e autore de L’età dell’erranza (Marsilio Editore, 2018). —